La tesi dell’apostolo cattivo: il nuovo adattamento di Evangelion e il traduttore camaleonte

Lo scorso 21 giugno, dopo una lunga attesa e una fortissima hype, la piattaforma Netflix Italia (in contemporanea con Giappone e Usa) ha caricato in streaming l’opera d’animazione giapponese Neon Genesis Evangelion: una serie di culto che ha influenzato l’immaginario fantascientifico e popolare degli anni Novanta, prendendo il genere mecha/kaiju (= robottoni VS mostri) e portandolo a un nuovo livello di complessità narrativa e introspezione psicologica.
La sigla iniziale, con l’indimenticabile ritornello: “Zankoku na tenshi no these” = “La tesi degli angeli crudeli”

Continua a leggere